Servizio di Protocollo Informatico

Indirizzo PEC - protocollo.castelmorrone@asmepec.it

Questo indirizzo riceve esclusivamente da indirizzi di Posta Elettronica Certificata

Il Comune Informa

Il Comune Informa30/08/2016

Sostegno per l'inclusione attiva (SIA)

 


Il Sostegno per l'Inclusione Attiva è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un beneficio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate nelle quali almeno un componente sia minorenne oppure sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata.
A partire dal 2 settembre sono aperti i termini per la presentazione della domanda per l’erogazione di un beneficio economico per il sostegno all’inclusione Attiva (SIA). 

Per godere del beneficio, il nucleo familiare del richiedente dovrà aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa sostenuto da una rete integrata di interventi, individuati dai servizi sociali dei Comuni (coordinati a livello di Ambiti territoriali), in rete con gli altri servizi del territorio (i centri per l'impiego, i servizi sanitari, le scuole) e con i soggetti del terzo settore, le parti sociali e tutta la comunità. Il progetto viene costruito insieme al nucleo familiare sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni e coinvolge tutti i componenti, instaurando un patto tra servizi e famiglie che implica una reciproca assunzione di responsabilità e di impegni. Le attività possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l'adesione a progetti di formazione, la frequenza e l'impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. L'obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l'autonomia.

Clicca qui per i documenti
Clicca qui Ministero del Lavoro e delle politiche sociali

 

Il Comune Informa25/08/2016

Emergenza terremoto

L'intera Amministrazione Comunale partecipa al dolore che ha colpito le popolazioni delle città del Centro-Italia danneggiate dal sisma del 24 Agosto 2016 manifestando loro la piena solidarietà. Al fine di poter meglio contribuire nel fornire gli aiuti che dovessero rendersi necessari, l'Amministazione Comunale prende atto del Comunicato diramato dagli organi della Protezione Civile della Regione Campania con la quale rimane in costante contatto.
 


Comunicato numero 292 Emergenza terremoto:
Si è svolta questa mattina a Palazzo Santa Lucia una riunione operativa convocata dal Presidente della Regione Vincenzo De Luca, per fare il punto sulla concreta collaborazione della Campania in questa delicata fase in cui sono prioritari gli interventi per i soccorsi e le ricerche, e gli aiuti alle popolazioni colpite dal sisma nel Centro Italia. Il Presidente De Luca ha confermato ai Presidenti delle Regioni interessate dall’evento sismico, la piena disponibilità di tutte le strutture regionali della Campania a fornire un utile e concordato contributo di mezzi e uomini, e a realizzare il campo di accoglienza per 500 persone, completamente autonomo per l’assistenza e l’accoglienza dei senza tetto. “Come ci ha confermato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti nel colloquio telefonico che abbiamo avuto, attendiamo – ha dichiarato De Luca – che nelle prossime ore venga assegnata alla Campania un’area della zona terremotata per allestire in tempi rapidissimi il campo di accoglienza secondo le necessità che verranno stabilite dai vertici della Protezione Civile Nazionale, con i quali siamo in costante contatto”.

Dopo l’invio nella giornata di ieri delle unità cinofile e la disponibilità dei presidi sanitari campani ad accogliere politraumatizzati, le strutture regionali con il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile, sono pronte a far partire mezzi di soccorso e uomini subordinando ogni collaborazione a richieste specifiche per evitare aiuti disordinati e soprattutto l’invio di materiali non utili in questo momento. “L’appello – ha detto De Luca – vista la grande mobilitazione e le straordinarie manifestazioni di solidarietà che arrivano dalla Campania, è ad agire in maniera coordinata facendo riferimento al Dipartimento per organizzare gli aiuti”.

Al momento dal Comitato Operativo Nazionale non sono giunte richieste di raccolta di vestiario e beni di prima necessità. Qualora venissero comunque raccolti beni al momento non richiesti, è opportuno che gli stessi confluiscano presso una Organizzazione di Volontariato di Protezione Civile o presso un Comune, disponibili a tale scopo, che provvederanno a elencarli dettagliatamente ed a comunicarli unitamente al nominativo e recapito telefonico di un referente alla Sala Operativa Regionale,all’indirizzo soru.protezione.civile@regione.campania.it
La Sala Operativa regionale di Protezione Civile prenderà atto delle raccolte spontaneamente effettuate e, solo in caso di richiesta dal Sistema nazionale della protezione civile, provvederà a contattare i referenti per la eventuale consegna. Per qualsiasi ulteriore informazione contattare il numero verde 800232525 attivo h24.

Il Comune Informa24/08/2016

PUNTO RACCOLTA EMERGENZA TERREMOTO

Il Sindaco Avv. Gianfranco Della Valle in nome e per conto dell'intero Consiglio Comunale, in collaborazione con la Protezione Civile di Castel Morrone "Carlo Petrillo" ed al Comando Polizia Municipale, informa la cittadinanza di aver istituito un punto di raccolta di materiale di prima necessità da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto del 24 Agosto 2016, presso la sede della Protezione Civile in via F.lli Della Valle (ex istituto scolastico Sant’Andrea).

Materiale necessario:
- lenzuola, coperte, vestiario e biancheria (esclusivamente nuovo, non si accettano beni  usati)
- generi alimentari (non deperibili, confezionati e a lunga scadenza)
- prodotti per l’igiene personale (sia per adulti che per bambini).

Tutto il materiale che verrà raccolto sarà opportunamente catalogato e conservato presso tale sede per essere immediatamente disponibile al momento di esplicita richiesta da parte della Protezione Civile Nazionale, secondo quanto disposto dal comunicato ufficiale numero 292 diramato il 25 agosto 2016.

La raccolta inizierà il 26 Agosto dalle ore 9:00 alle 13:00 sino a data da stabilirsi, escluso sabato e domenica.

 

 

Il Comune Informa05/08/2016

PROGRAMMA REGIONALE DI ASSEGNI DI CURA PER DISABILI GRAVISSIMI E GRAVI

PROGRAMMA REGIONALE DI ASSEGNI DI CURA PER DISABILI GRAVISSIMI E GRAVI

 
 
La Regione Campania promuove per la II annualità del P.S.R. (Piano Sociale Regionale) un programma di assegni di cura per favorire la permanenza a domicilio delle persone non autosufficienti ed elargire un aiuto concreto a sostenere le loro famiglie nel carico di cura.
Gli assegni di cura costituiscono un contributo economico essenziale per coprire i costi di assistenza.
Gli assegni di cura possono essere erogati nell’ambito di progetti personalizzati sociosanitari di “Cure Domiciliari” definiti dalle U.V.I. Distrettuali, sulla base di una valutazione multidimensionale del bisogno assistenziale effettuata mediante le schede S.V.A.M.A. e Svamdi.
 
Beneficiari dell’intervento sono le persone non autosufficienti senza distinzioni di patologie, e prioritariamente le persone con disabilità gravissima che necessitano di un’assistenza continuativa e vigile 24 ore su 24, come definite dal Decreto Ministeriale di riparto del 20.3.2013 come ad esempio persone affette da:
- Gravi patologie cronico degenerative non reversibili;
- Gravi demenze;
- Gravissime disabilità psichiche multipatologiche;
- Gravi cerebro lesioni;
- Stati vegetativi, ecc.
Qualsiasi cittadino che si trova nelle condizioni patologiche su elencate può consegnare i seguenti documenti presso l’ufficio Demografico e Sociale del Comune di Castel Morrone:
1) Compilare il modulo di richiesta “Assegno di cura” che troverete in allegato o presso l’ufficio comunale innanzi citato;
2) Scheda SVAMA compilata dal suo Medico di Medicina Generale.
Termine ultimo per la presentazione della richiesta degli assegni di cura è stato fissato al 20 Agosto 2016.
 

Il Comune Informa04/08/2016

Aperte le iscrizioni all'albo delle associazioni morronesi

Perché iscriversi a ABAM.

 

Pubblicato l'avviso (4 agosto 2016) per invitare tutte le associazioni che operano sul territorio di Castel Morrone non ancora iscritte ad iscriversi all’Albo delle Associazioni Morronesi (ABAM) il cui regolamento è stato approvato con delibera numero 3 del 9/2/14. ABAM è un albo in cui sono contenuti i dati delle associazioni di promozione sociale e delle organizzazioni di volontariato che svolgono le proprie attività  sul territorio del nostro comune. Le informazioni presenti nell’albo sono:  la denominazione dell'Associazione,  la sede, il rappresentante legale e la descrizione dell' attività prevalente e dell’ambito territoriale di riferimento.
 
 
I vantaggi dell'iscrizione
 
L’albo ha la funzione di promuovere e valorizzare le associazioni, mediante la loro partecipazione e il loro coinvolgimento a servizio della collettività, anche al fine di agevolare i rapporti di comunicazione, di collaborazione, di relazione tra le libere forme associative che operano nel Comune e l’Amministrazione stessa.
 
L'iscrizione all’ABAM
 
• comporta il riconoscimento dell'attività svolta dall'associazione a favore del territorio e collettività  da parte dell'Amministrazione comunale;
• promuove la collaborazione con gli uffici comunali;
• costituisce titolo preferenziale per la concessione di sostegni da parte del Comune (concessione di patrocinio, sale, spazi, pubblicità, ecc.);
 
il Comune può consentire alle medesime l’utilizzo di strutture, beni e servizi comunali, secondo modalità stabilite con appositi atti.
 

Il Comune Informa27/07/2016

Per le associazioni operanti sul territorio

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE di CASTEL MORRONE nel quadro delle attività a favore delle associazioni di Castel Morrone, con propria delibera di Giunta n.4 del 22/07/2016, provvederà ad effettuare un nuovo avviso per l’implemento dell’elenco delle associazioni operanti sul territorio e iscritte all’Albo delle Associazioni Morronesi (ABAM).

 

Il Comune Informa27/07/2016

Valorizzazione e promozione dei beni e siti culturali

L’amministrazione comunale con propria delibera di Giunta n.7 del 26/07/2016, parteciperà all’avviso pubblico per la selezione e finanziamento di azioni di valorizzazione e promozione dei Beni e dei Siti culturali della Campania. L’Eremo di Monte Castello, bene culturale vincolato del patrimonio del comune di Castel Morrone, sarà il Bene per cui verrà richiesto il finanziamento.

Clicca qui la delibera

Link Ultili
Regione Campania

Il Comune Informa23/07/2016

Campagna Antincendi Boschivi 2016

Il Sindaco ha emanato le misure di prevenzione agli incendi boschivi sul territorio mediante l'adozione di un’ordinanza (n.20 del 23 luglio 2016). Si invitano i cittadini a prendere visione degli adempimenti e dei divieti in vigore sul territorio comunale consultando il testo di seguito riportato:
Clicca qui per l'ordinanza
Clicca qui per la nota prefettura

DOVERI DEL CITTADINO
Chiunque avvisti un incendio è tenuto a segnalarlo, perché possa essere organizzata la necessaria opera di spegnimento, all’Autorità Forestale, telefonando al relativo numero verde del Servizio Antincendio Boschivo Regionale 800449911 o 1515 del Corpo Forestale dello Stato o al 115 dei Vigili del Fuoco, in alternativa al 113 della Polizia o al 112 dei Carabinieri.
 
APPROFONDIMENTI:
Regione Campania

Il Comune Informa22/07/2016

SETTIMANE DEL BENESSERE a Telese Terme

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE di CASTEL MORRONE nel quadro delle attività programmate a favore della terza età, con propria delibera di Giunta n.3 del 22/07/2016, esecutiva, in collaborazione con le Terme di Telese, organizza un ciclo di 12 giorni di cure termali presso lo stabilimento di Telese Terme,  a partire dal giorno 10/08/2016 e fino al giorno 23/08/2016, a favore degli anziani residenti a Castel Morrone.

L’accettazione amministrativa è prevista per il giorno 10/08/2016 alle ore 8,00 presso le Terme. 
Le iscrizioni, dovranno pervenire entro le ore 12.00 del giorno 08/08/2016  presso l’ufficio protocollo del Comune di Castel Morrone.
 
A carico dei partecipanti, relativamente all’erogazione del ciclo di cura, è previsto unicamente il pagamento del ticket sanitario come da norme di legge.
 
Il modello di domanda  può essere ritirato presso l’ufficio dei servizi sociali-anagrafe.
 
Per maggiori informazioni__  Clicca qui

 

torna all'inizio del contenuto